Sei qui: Home Ambiente Ufficio Ambiente Tarlo asiatico
Comune di Ponte nelle Alpi - (Provincia di Belluno)

Tarlo asiatico

PDF Stampa E-mail

altIl TARLO ASIATICO (Anaplophora glabripennis) è un insetto innocuo per l’uomo ma nocivo per molte specie di latifoglie tra cui l’acero, la betulla, il pioppo, l’olmo e il salice. La sua presenza sul territorio regionale, o sintomi ad esso riconducibili, deve essere subito segnalata ai Servizi Fitosanitari.

Il Tarlo asiatico del fusto è un insetto coleottero di origine asiatica di colore nero lucido con macchie bianche sul dorso. Come adulto è presente nel periodo da maggio a ottobre.

Le larve di questo insetto si nutrono di legno di piante vive e sane, scavando in esse profonde gallerie nel fusto e nei rami, e portandole in breve tempo alla morte.

Data la sua pericolosità per l’ambiente l’Unione Europea ha classificato il tarlo asiatico come organismo nocivo da quarantena (all. 1 parte A della Direttiva 2000/29/CE).

La presenza di insetti adulti o di piante con sintomi di attacco deve essere tempestivamente segnalata al Servizio Fitosanitario Regionale che provvederà alla verifica del caso segnalato.

E’ vietato

  • mettere a dimora (nella Zona delimitata) le piante sensibili appartenenti alle seguenti specie: Acero (Acer spp.), Betulla (Betula spp), Ippocastano (Aesculus spp.), Pioppo (Populus spp.), Salice (Salix spp.), Katsura (Cercidiphyllum japonicum), Olmo (Ulmus spp.);
  • trasportare legname e ramaglia di potature al di fuori della zona delimitata se non finemente sminuzzato (dimensioni non superiori ai 2,5 - 3 cm di lunghezza e 1 cm di spessore);
  • movimentare legna da ardere al di fuori della zona delimitata

Per informazioni e/o segnalazioni:
UNITA' PERIFERICA PER I SERVIZI FITOSANITARI
Viale dell'Agricoltura 1/a
37060 -- Buttapietra VR
tel. 045/8676919 fax 045/8676937
e-mail: 

Per maggiori informazioni clicca qui:

zona limitata

scheda volantino

scheda info